La diffusione dell’Ayurveda in Italia
La Medicina Ayurvedica in Italia è ancora poco utilizzata.
Secondo uno studio del CENSIS il 23,4 % degli italiani nel 2009 si è affidato ad almeno una Medicina non  Convenzionale  ma solo l’1% si è rivolto all’Ayurveda.

Le possibili cause
L’offerta dei vari centri ed istituti è poco referenziata.
La conoscenza di qualche tecnica di massaggio o dell’utilizzo di alcune erbe passa per conoscenza di Medicina Ayurvedica.
La richiesta da parte dell’utenza spesso è di affidare a qualcun’altro il proprio benessere.
La mancanza di consapevolezza della persona sulla responsabilità del proprio stile di vita fa sì che Centri e Strutture improvvisate siano “riconosciuti” come Centri autorizzati a praticare l’Ayurveda.

Ayurveda Italia

Corretta diffusione dell’Ayurveda
Per la corretta diffusione dell’Ayurveda è importante che la Medicina Allopatica in Italia permetta e favorisca l’integrazione con le Metodologie Ayurvediche.

Diffusione Ayurveda Italia

La collaborazione è essenziale
Perchè l’integrazione avvenga è necessario che la Comunità Scientifica Indiana e Italiana e i Ministeri della Salute si affidano a Strutture, Istituti e Scuole da loro promosse, formate e riconosciute.

L’importanza della supervisione
In Italia è più diffuso l’operatore di massaggio che il medico ayurvedico. La formazione degli operatori ayurvedici quindi è fondamentale, tuttavia anche la presenza di più medici ayurvedici con cui poter collaborare darebbe maggiori garanzie all’operatore stesso.

L’importanza della comunità scientifica
In Italia è dagli anni settanta che l’amore e la passione di poche persone (Italiani e Indiani) ha favorito la divulgazione di questa antica e sempre attuale filosofia di vita che è la Medicina Ayurvedica. Tuttavia quando il sapere viene riportato soprattutto oralmente, spesso viene modificato e talvolta stravolto nel suo significato.

Importanti segnali di cambiamento
Nel Centro di Medicina Psicosomatica dell’Ospedale Sacco di Milano, i principi della Medicina Ayurvedica sono stati messi in pratica. Il trattamento integrato prevede l’insegnamento di tecniche di rilassamento, indicazioni sullo stile di vita e di alimentazione personalizzate in base alle proprie caratteristiche  e la somministrazione di fitocomplessi.