Secondo l’Ayurveda il tipo Vata è asciutto, esile e tende a perdere peso.

Caratteristiche Fische del tipo Vata

Generalmente le persone di tipo Vata hanno spalle e bacino stretti e torace poco espanso.
Sono molto alte o molto basse; la loro struttura sottile rivela giunture ed ossa sporgenti a causa dello scarso sviluppo muscolare.
Il colorito è bruno, la pelle è secca, ruvida, fredda.
I capelli sono riccioluti o ondulati e gli occhi possono essere infossati, piccoli, profondi, asciutti, attivi con la congiuntiva secca e opaca. Le unghie sono ruvide e fragili. La forma del naso è ricurva e rivolta all’insù.
Le labbra sono sottili e secche, i denti generalmente irregolari e molto sensibili al freddo, al dolce e all’aspro.
Il tipo Vata tollera il calore e assorbe poca energia dal sole.
Fisiologicamente, l’appetito e la digestione sono variabili. Le persone vata amanoi  gusti dolci, aspri, salati e le bevande calde.
La produzione di urina è scarsa e le feci sono secche, dure e scarse.
Il tipo Vata dorme poco e si addormenta con difficoltà; si sveglia ripetutamente. Parla velocemente, cammina in fretta, ma si stanca facilmente.

Personalità del Tipo Vata

Le persone del tipo Vata sono creative, attive, vigili ed irrequiete. Sono molto dinamiche, avventurose, ma non hanno molta energia e la loro vitalità si esaurisce rapidamente. Sono persone sincere e intrattengono facilmente rapporti sociali.
Hanno una comprensione molto veloce, ma ben presto dimenticano.
Amano le argomentazioni filosofiche e la spiritualità.
Sono generalmente preoccupate, timorose e ansiose; amano i cambiamenti e vivono i sentimenti con distacco.

Effetti dovuti  ad un aumento del Vata

Il Vata aumenta specialmente nella stagione fredda, quando si accumulano le nuvole nel cielo, quando soffia vento forte, alla fine dell’estate, alla fine del giorno e alla fine della notte (prima del tramonto e prima dell’alba), dopo la digestione del cibo, nella vecchiaia.
Se in conseguenza di una alimentazione errata e di una cattiva digestione si produce meno chilo nutriente e più vata, si sviluppa minore energia e più movimento.
Il linguaggio risulta veloce e scomposto.
Le difese immunitarie si allentano e si può manifestare un movimento intestinale non regolare, perdita di peso, gonfiori addominali, mancanza di concentrazione, depressione, sordità, atrofia degli organi nonché disturbi del sistema nervoso in casi estremi.

Effetti dovuti  ad una riduzione del Vata

Se a causa di una non corretta e abbondante alimentazione si produce più chilo nutritivo e meno vata, si sviluppa più energia e meno movimento.
Gradualmente l’energia sviluppata si accumula e non viene utilizzata. La riduzione delle attività fisiche produce pesantezza e apatia che possono provocare disturbi come cattiva circolazione del sangue e lenta digestione.